Hirel

7 chilometri di litorale

Nella baia del Mont-Saint-Michel

Comune costiero della Baia del Mont-Saint-Michel, Hirel può contare su ben 7 chilometri di litorale, da Vildé la Marine, a Ovest, antica parrocchia annessa a Hirel nel 1794, fino a Le Châtelier, a Est.

 

Il lungo solco

Il toponimo Hirel, che significa “lungo solco” in bretone, è citato, per la prima volta, nel 1181. All’epoca, si trattava di un gruppo di abitazioni costruite su depositi sedimentari di conchiglie plasmati nel corso dei secoli dalle maree, dalle tempeste e dalle correnti.

Le alluvioni marine che si producono allora nella zona formano quelle che si chiamano ancora oggi le “paludi bianche”, una terra ricca dove la flora è essenzialmente composta da salici, pioppi, olmi, prugnoli selvatici, canneti e giunchi. Progressivamente, nel corso dei decenni, si è poi formato un cordone dunario che ha definitivamente separato le paludi dal mare.

In passato, gli abitanti del luogo dovevano intervenire regolarmente per proteggere le loro dimore contro gli assalti del mare, in particolar modo durante le tempeste. A partire dall’XI secolo, iniziano allora la costruzione di un sistema di protezione conosciuto oggi con il nome di diga della duchessa Anna.

La disposizione delle abitazioni di Hirel, che si snodano lungo strade che seguono le curve del litorale, ci ricorda che le attività umane del luogo sono da sempre essenzialmente legate al mare.

 

I 7 chilometri di litorale permettono di praticare numerose attività all’aria aperta: escursioni a piedi o in bicicletta lungo il sentiero verde, corse su carri a vela, speed-sail, passeggiate a cavallo lungo la costa o nell’entroterra…

I mulini, che erano ancora una decina prima della Seconda guerra mondiale, sono oggi praticamente tutti scomparsi. Ubicati sulla diga della duchessa Anna, ci hanno lasciato solamente rovine circolari che stuzzicano la curiosità dei turisti di passaggio, eccetto uno, il mulino della Ville es Brune, completamente restaurato e trasformato in sala espositiva, con una vista panoramica a 360° sulla baia.

 

985 ettari - 1 368 abitanti