Attività nautiche

Vivere il mare al largo di Saint-Malo!

Delle vacanze al mare senza una gita in barca non sarebbero delle vere vacanze! I club velici di Saint-Malo e Cancale vi propongono un’ampia varietà di attività nautiche, dalla vela al kayak di mare.

Attività accessibili a tutti

I centri nautici della Costa di Smeraldo propongono stage di vela per ogni livello, sin dalla più tenera età, su optimist o catamarano. I più piccoli potranno invece scoprire le gioie del mondo marino grazie al giardino dei mari proposto dal club velico di Cancale.

Il centro nautico di Saint-Malo organizza stage estivi per scoprire la pratica del canottaggio su mare, un’attività che unisce sport e piacere di scivolare sull’acqua. Si pratica su imbarcazioni stabili che potrete provare da soli, in coppia o in gruppi di quattro.

Nessun bisogno di essere degli esperti per sperimentare le gioie dello stand-up paddle. Basta semplicemente saper nuotare e riuscire a stare in piedi! Una volta in piedi sulla tavola, abbastanza larga e piuttosto stabile, potrete avanzare sull’acqua per mezzo di un remo. Questa attività ludica e rilassante è un passatempo ideale da praticare tra amici.

Il cosiddetto “longe-côte”, chiamato anche passeggiata acquatica, è un’attività molto apprezzata dalle donne che desiderano riprendere lo sport in modo dolce e progressivo. Consiste nel camminare in mare con l’acqua all’altezza del girovita. I movimenti possono anche essere accompagnati da una pagaia per facilitare la progressione in acqua.

Una crociera in mare su un veliero abitabile

Sognate di fare il giro del mondo in barca? Allora, lasciatevi tentare da una crociera in mare di due giorni, con una notte da trascorrere a bordo di un veliero abitabile.

Cogliete al volo l’occasione di vivere un’esperienza memorabile a bordo del “Renard” o dell’“Étoile Molène”, accompagnati da un equipaggio di professionisti. Potrete così apprendere i rudimenti della navigazione, issare e ammainare le vele, virare di bordo e… cucinare come veri marinai! Dormire e vivere a bordo di un veliero tradizionale durante tutto un week-end rimarrà sicuramente uno dei migliori ricordi delle vostre vacanze!

Praticate già la vela e volete fare progressi? Il centro nautico di Saint-Malo vi propone delle escursioni in mare ogni week-end. Due imbarcazioni, capaci di accogliere un equipaggio di 5 persone, sono messe a vostra disposizione per navigare. Un istruttore è sempre presente per assicurare la sicurezza, proporre un itinerario di navigazione e far progredire gli equipaggi.

Se siete marinai agguerriti, approfittate di uno scalo con la vostra imbarcazione per scoprire la Costa di Smeraldo e la baia del Mont-Saint-Michel. Saint-Malo dispone di due porti turistici: il Port des Sablons, con i suoi 70 posti riservati ai turisti, e il Port Vauban, ai piedi della cittadella, che dispone di 25 posti.

Le opportunità di navigazione nella baia di Saint-Malo sono numerose: l’arcipelago delle isole Ebihens, l’isola di Cézembre, il Forte Grand Bé ai piedi della cinta muraria, il Forte National, l’Havre de Rothéneuf nelle immediate vicinanze dell’isola Besnard… Tuttavia, la vigilanza è d’obbligo, perché dovrete far fronte alle forti escursioni delle maree ed evitare i numerosi scogli della zona.

La Route du Rhum

Saint-Malo senza “La Route du Rhum” non sarebbe più la stessa cosa! Questa regata transatlantica a vela in solitario collega la città corsara alla Guadalupa. È organizzata ogni quattro anni nel mese di novembre.

Questo evento divenuto oramai leggendario celebrerà il suo quarantesimo anniversario nel 2018, quando verrà organizzata la sua decima edizione. Per questa occasione, saranno 120 le imbarcazioni che potranno iscriversi (invece delle classiche 100) per partecipare a questa celebre regata.

Giganti del mare, monoscafi, multiscafi, skipper rinomati e semplici appassionati di vela si daranno appuntamento il 4 novembre 2018 a nord della punta del Grouin. Salperanno allora per una regata in solitario, senza scalo né assistenza, fino a Pointe-à-Pitre.

I marinai che hanno vinto questa regata rimarranno per sempre veri e propri eroi dell’universo nautico. Possiamo citare, per esempio, Mike Birch, pioniere de La Route du Rhum, Florence Arthaud, la sola donna ad aver vinto la regata, o Laurent Bourgnon, due volte vincitore. Il record della traversata, di 7 giorni 15 ore 8 minuti e 32 secondi, è detenuto, dal 2014, da Loïc Peyron.